Praticare il tiro con l'arco : consigli per cominciare.


Il tiro con l'arco e' una disciplina sportiva olimpica, a portata di tutti che si può praticare ad ogni eta' sia a livello amatoriale che agonistico.

Per la pratica di questa disciplina proponiamo un percorso di avvicinamento mediante il quale si potra' raggiungere il piacere e la soddisfazione che indubbiamente accomuna gli appassionati di questo sport.

L'arco, e' essenzialmente un attrezzo sportivo, tuttavia per la sua natura richiede un utilizzo responsabile e consapevole nel rispetto di alcune norme di sicurezza per se' e per gli altri.

E' fortemente suggeribile pertanto, praticare l'attivita' in luoghi idonei e opportunamente attrezzati.

A questo scopo e' opportuno iniziare rivolgendosi ad una associazione arcieristica. Qui sara' possibile provare, con l'aiuto di persone competenti, il tiro con l'arco e capire se e quanto questa attivita' ci interessa.

Il passo successivo sara' frequentare un corso di base, dove l'associazione mettera' a disposizione tutta l'attrezzatura occorrente, le competenze necessarie e la passione per far acquisire al neofita la tecnica corretta di tiro. Successivamente, aderire ad una associazione arcieristica ci dara' la possibilita' di crescere tecnicamente ed agonisticamente……o anche solo a livello amatoriale per potersi divertire in maniera sana e come spesso accade, insieme ai nostri figli, con questo meraviglioso sport.

Informazioni sui Corsi di Base

Per orientarsi meglio.

La FITARCO riconosce quattro diversi tipi di arco, l'arco ricurvo, l'arco nudo, l'arco compond ed il long-bow.

La scelta del tipo di arco con cui praticare questo sport e' essenzialmente legata al piacere ed al gusto personale di ciascun praticante.

L'ARCO RICURVO

E' l'attrezzo con cui si disputano le Olimpiadi, dotato di mirino e stabilizzatori, l'arco ricurvo moderno risulta essere molto preciso ed accurato. L'arco ricurvo e' il più adatto per l'apprendimento della tecnica di base, per questa ragione viene utilizzato in maniera diffusa in tutte le scuole di tiro. Può essere in due versioni, “ monolitico”; costituito da un blocco unico, dove i flettenti sono estensione dell'impugnatura, o smontabile , detto take-down, con i flettenti rimuovibili dalla parte centrale.

L'ARCO NUDO

Parente prossimo del ricurvo, e' un attrezzo ad esso molto simile. Si differenzia dall'arco ricurvo per l'assenza di ausili per la mira e degli stabilizzatori. L'arciere utilizza la punta della freccia e la tecnica dello string-walking per ottenere un “tiro mirato” piuttosto preciso. Arcieri con buona tecnica di tiro, ottengono con l'arco nudo, prestazioni molto vicine a quelle dell'arco ricurvo.

IL LONGBOW

l'arco lungo inglese, utilizzato nelle guerre medioevali, e' il maggior artefice della rinascita dell'arcieria dei tempi moderni. E' un arco a curvatura unica (non presenta la doppia curvatura dell'arco ricurvo) e non dispone di mirini o stabilizzatori. Nei modelli tradizionali, sono utilizzati legni diversi in grado di conferire all'attrezzo quelle caratteristiche meccaniche richieste come ad esempio resistenza alla compressione ed alla trazione sono ottenute accoppiando le essenze di olmo e di tasso.

IL COMPOUND

Il compound e' un arco moderno, che sfrutta l'effetto combinato di un sistema di carrucole eccentriche e cavi. Lo sforzo di trazione risulta cosi' ridotto anche fino al 65% in fase di mira. Le frecce vengono scagliate a velocita' superiori rispetto agli archi ricurvi, ed e' dotato di un sistema di mira molto sofisticato, l'ausilio di visette sulla corda e lente di ingrandimento sulla diottra, ne fanno un attrezzo estremamente preciso.


Vai ad Home page